Per approndire

La stazione ieri

La stazione ieri

La stazione di Salerno è da sempre uno dei principali punti di riferimento della città, sia per il suo valore storico, sia per la particolare collocazione, in posizione centrale rispetto al nucleo cittadino e in prossimità di importanti aree commerciali e del lungomare. L’impianto originario, risalente alla fine del 1800, non ha subito particolari variazioni nel corso degli anni, fatta eccezione per la copertura, gli infissi e alcuni elementi decorativi. La facciata lato città presenta un rivestimento in travertino per tutta l’altezza del piano terra. 

La decorazione, semplice e lineare, è affidata agli stucchi di cornici, ai marcapiani, alle lesene e ai cornicioni. L’ingresso è enfatizzato dalla presenza di cinque arcate che si ripetono al piano nobile con la presenza di ampie finestrature. Il fabbricato-viaggiatori viene rinnovato nel 1955, un anno dopo l’alluvione che colpisce con gravi conseguenze la città. L’occasione di ristrutturazione vede la realizzazione anche del secondo sottopasso e delle due pensiline in corrispondenza degli ingressi di stazione. Altri interventi, negli anni successivi, riguardano la trasformazione di porte e finestre, oltre che della pensilina antistante l’edificio, fino alla ristrutturazione dell’atrio e dell’area biglietteria.

La stazione oggi

La stazione oggi

La stazione di Salerno, inclusa nel programma di riqualificazione realizzato da Centostazioni, con un investimento di circa 2 milioni di euro cofinanziato da RFI (FS Italiane), ha visto il recupero dell’impianto architettonico originario dell’edificio attraverso l’eliminazione delle disomogeneità introdotte dai diversi interventi di ristrutturazione che si sono susseguiti nel corso degli anni. Una particolare attenzione è stata riservata al recupero architettonico: il restauro e la valorizzazione della facciata con l’inserimento di un’illuminazione studiata ad hoc per accresce e migliorare il comfort degli ambienti; la sostituzione degli infissi resi uniformi tra loro; l’accurata pulitura delle lastre di travertino; il rifacimento degli intonaci e della tinteggiatura dei locali negli spazi pubblici e nel sottopasso lato Battipaglia. Al piano-città, i lavori hanno riguardato prevalentemente l’atrio principale, completamente rinnovato nella pavimentazione e nelle finiture, e interventi di manutenzione e conformità delle strutture. Rinnovati al piano superiore i locali presenti e i servizi igienici pubblici, resi accessibili a tutti. 

Nel 2009 c’è stato l’avvio alla seconda fase dei lavori, sempre a cura di Centostazioni, quali la ristrutturazione del sottopasso di collegamento tra atrio e banchine, con rinnovo della controsoffittatura e dell'illuminazione al fine di rendere il passaggio più agevole e sicuro per gli utenti. Realizzati anche interventi di consolidamento della struttura e del sistema di smaltimento delle acque meteoriche. Al fine di garantire una maggiore sicurezza per gli utenti, è attivo, nei percorsi pubblici, un impianto di videosorveglianza a circuito chiuso. Sono previsti, presso il fabbricato, ulteriori lavori di modernizzazione tecnologica e adeguamento, con l’obiettivo di rendere la stazione più funzionale e accogliente.