Per approfondire

La stazione ieri

La stazione ieri La stazione di Ferrara - inaugurata nel 1862 - rientra tra gli edifici danneggiati durante la II Guerra Mondiale, in seguito ricostruiti dall’architetto Roberto Narducci, autore di circa 40 stazioni ferroviarie italiane. 

Il fabbricato viaggiatori consta di una struttura principale, articolata su tre piani, e due strutture laterali che si sviluppano invece su due piani. Presenta un rivestimento in mattoni con angolari sparsi in pietra e, nella parte superiore della facciata, tre finestre di forma rettangolare con stipiti a rilievo in travertino. 

Una pensilina esterna segna l’accesso in stazione, attraverso l’atrio dell’edificio centrale.

La stazione oggi

La stazione oggi

La stazione di Ferrara è stata interessata da interventi di ristrutturazione e adeguamento funzionale, realizzati da Centostazioni, cofinanziati da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), con un investimento di circa 1,5 milioni di euro.  I lavori di restyling, svolti in un’ottica di ammodernamento e maggior efficienza, non hanno intaccato l’impianto originario del fabbricato, il cui assetto è sottoposto a tutela della Soprintendenza dei Beni Culturali. Pertanto si è provveduto a effettuare opere di restauro e manutenzione delle strutture, dei rivestimenti murari, delle coperture, della pavimentazione, dei paramenti e degli infissi.  Particolare attenzione è stata dedicata alla facciata, valorizzata da un impianto di illuminazione studiato ad hoc. 

E' stata realizzata la ristrutturazione dell’atrio centrale, ricavando spazi per nuovi esercizi commerciali e aree per la sosta diffuse lungo i percorsi di collegamento ai binari. Completato l’abbattimento delle barriere architettoniche e messa a norma degli impianti attraverso il posizionamento di rampe di accesso per disabili e la realizzazione di percorsi tattili per non vedenti che collegano ai principali servizi di stazione.
Previste ulteriori opere di adeguamento e modernizzazione tecnologica con l’obiettivo di valorizzare lo scalo ferroviario come centro polifunzionale in grado di rispondere al meglio alle esigenze di cittadini e utenti.