Per approfondire

La stazione ieri

La stazione ieri

La vecchia stazione di Forlì, collocata a circa 800 metri a nord-ovest rispetto all’edificio attuale, risale al 1861, periodo dell'inaugurazione della tratta Bologna-Ancona. Negli anni ’20 del secolo scorso, con l’aumento del traffico merci, nasce l’esigenza di realizzare una stazione più funzionale e potenziare la rete di collegamenti attraverso lo sviluppo di una nuova linea ferroviaria tra la città di Forlì e l’Italia centrale. 

Il nuovo edificio ferroviario, costruito nel 1926 su progetto dell’ingegnere Enzo Bianchi, entra in funzione nel 1927 contemporaneamente alla chiusura del vecchio impianto.

La stazione oggi

La stazione oggi

La stazione di Forlì rientra nel progetto di riqualificazione, valorizzazione e adeguamento funzionale programmato da Centostazioni e cofinanziato da RFI (gruppo FS Italiane). I lavori di ristrutturazione e ammodernamento hanno interessato diverse aree di stazione, al fine di restituire ai cittadini una struttura più funzionale, sicura e accogliente.

Il fabbricato viaggiatori si sviluppa su tre piani: al piano terra si trova la biglietteria, al piano ferro la sala d’attesa, i servizi igienici pubblici e l’accesso ai binari. In questi spazi sono stati effettuati lavori di adeguamento e messa a norma degli impianti e di miglioramento dell’area sosta offrendo ambienti più confortevoli e servizi più funzionali.