Per approfondire

La stazione ieri

La stazione ieri

La stazione entra in funzione nel 1859 in concomitanza con la realizzazione della linea ferroviaria che collega Bologna a Milano. Il fabbricato viaggiatori, in stile pre- moderno, deve la sua realizzazione all’architetto Roberto Narducci. L’edificio si compone di un corpo centrale, sviluppato su tre piani e due laterali articolati su due livelli. Presenta rivestimenti in mattoni a vista e in travertino, con una cornice in granito che segna la divisione tra i piani. La facciata mostra tre diverse tipologie di finestre: ad arco al piano terra, di forma quadrata al primo e rettangolare leggermente allungata al secondo, che ne valorizzano il layout originario semplice e simmetrico.

La stazione oggi

La stazione oggi

La stazione è stata interessata da interventi di ristrutturazione e riqualificazione realizzati da Centostazioni e cofinanziati da RFI (Gruppo FS Italiane). L’intervento di restyling, mirato a garantire la realizzazione di ambienti più moderni e curati, ha riguardato sostanzialmente il fabbricato viaggiatori con l’ampliamento degli spazi dedicati ai servizi e agli esercizi commerciali, grazie alla realizzazione di una galleria con sedute nell’area in precedenza riservata all’atrio. 

L’architettura del fabbricato è stata valorizzata in chiave moderna, nel rispetto degli elementi architettonici originari, mediante opere di manutenzione e l’inserimento di un nuovo sistema di illuminazione, che migliora il comfort degli spazi interni. Si è infine proceduto all’abbattimento delle barriere architettoniche, con l’inserimento di percorsi tattili per non vedenti. Previste ulteriori opere di adeguamento e modernizzazione tecnologica, in linea con le esigenze dei clienti.