Per Approfondire

La stazione ieri

La stazione ieri

Il fabbricato-viaggiatori originario risale al 1861. Quello attuale viene edificato nel 1914, su progetto dell’architetto Ulisse Dini, cinquanta metri più a sud del precedente. L’edificio, composto da tre corpi collegati tra loro da due elementi più bassi, è a due piani, con ingresso principale tripartito da porte-finestre.

Nel 1941, per esigenze funzionali di servizio, vengono apportate delle modifiche agli interni, con la creazione di un ambiente unico più grande, l’ampliamento della biglietteria, la chiusura ai flussi dei passeggeri di una delle due gallerie che si snodavano dall’atrio e la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica adibito a ristorante sul lato Bologna.
L’architettura tipica di stazione di transito si richiama espressamente all’impianto degli stabilimenti balneari del tempo, di tipologia bifrontale, con un versante mare e un versante monti, in linea con lo stretto legame tra le attività turistiche balneari e la ferrovia.

La stazione oggi

La stazione oggi

La stazione di Rimini è stata oggetto di un importante intervento di riqualificazione realizzato da Centostazioni e cofinanziato da RFI (Gruppo FS Italiane) con un investimento di 4 milioni di euro, che ha visto il recupero dell’impianto originario e il rinnovo in chiave moderna di una superficie di circa 6.500 metri quadrati - di cui 1.200 commerciali - nell’ambito dell’edificio centrale.Valorizzati, dal punto di vista architettonico ed estetico, i locali dell’atrio storico; realizzato un nuovo atrio-biglietteria, gli esterni e i varchi. Migliorati i percorsi per gli utenti, attraverso il recupero di parte dell’impianto originario che suddivideva i flussi passeggeri in entrata da quelli in uscita e la rinnovata centralità dell’atrio storico.

Di concerto con la Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici, al fine di conferire maggior risalto alla bellezza architettonica del fabbricato storico di Rimini, viene creato, in prossimità del nuovo ingresso lato Ancona un ‘palazzo di vetro’, caratterizzato da struttura in acciaio, che accoglie la nuova biglietteria e l’ufficio informazioni alla clientela. Tale struttura è collegata al fabbricato storico attraverso una galleria dotata di sedute, servizi ed esercizi commerciali.
Il nuovo sistema di illuminazione esterna contribuisce a valorizzare l’edificio, incrementando la sicurezza dell’area urbana circostante. Realizzate anche opere di consolidamento strutturale, manutenzione, abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali e di adeguamento degli impianti tecnologici. Sono previsti, presso il fabbricato ulteriori interventi di modernizzazione tecnologica e adeguamento, in linea con le esigenze dei clienti.