Per approfondire

La stazione ieri

La stazione ferroviaria di Orte entra in funzione nel 1865, a circa un anno dalla costruzione della ferrovia pontificia. Nel periodo che va dalla fine dell’800 all’inizio del ‘900, la zona urbana che ospita la stazione (Orte Scalo) vive una importante fase di sviluppo e crescita nel contesto territoriale circostante.

Il fabbricato viaggiatori originario, distrutto durante la seconda guerra mondiale, venne sostituito da un edificio in stile moderno al termine del conflitto, inaugurato nel 1949.

La stazione oggi

La stazione ferroviaria di Orte è stata interessata da interventi di ristrutturazione e adeguamento funzionale con un investimento del valore di circa 1 milione di euro, ad opera di Centostazioni, cofinanziati da RFI (Gruppo FS Italiane). I lavori, restituiscono qualità architettonica all’edificio ferroviario attraverso la razionalizzazione degli spazi interni, la riqualificazione dell’atrio e delle aree aperte al pubblico, l’ampliamento della superficie dedicata agli esercizi commerciali e ai servizi per gli utenti. Realizzati interventi di manutenzione delle strutture e di progressivo abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali con inserimento di percorsi tattili per non vedenti. 

Rinnovati i servizi igienici pubblici secondo il concept dell’accessibilità indifferenziata per tutti gli utenti e dotati di una nursery con fasciatoio per neonati. Altre opere riguardano la messa a norma degli impianti tecnologici e il potenziamento dell’illuminazione interna ed esterna al fabbricato viaggiatori, non solo allo scopo di valorizzare ulteriormente l’edificio ma anche di incrementare la sicurezza per gli utenti. Previste ulteriori opere di adeguamento e modernizzazione tecnologica, in linea con le esigenze dei clienti.