Per approfondire

La stazione ieri

La stazione ieri

Il nucleo originario della stazione risale al 1853, anno in cui viene realizzata la tratta Genova - Busalla della linea ferroviaria dei Giovi. L’edificio viene  in seguito ampliato in concomitanza con la realizzazione della linee per Asti e Savona, della quale è anche stazione di diramazione. Il complesso ferroviario è composto da un fabbricato che si sviluppa parallelamente ai binari. 

La copertura, con tetto a due falde, presenta una forma a ”C” che termina con due timpani in corrispondenza dei due corpi laterali e racchiude una sorta di “frontone a lanterna”, impostato sulla linea di gronda, in asse al corpo centrale. La facciata è caratterizzata da ampi archi a tutto sesto che includono finestre e aperture.

La stazione oggi

La stazione oggi

La stazione è stata interessata da lavori di riqualificazione e adeguamento funzionale realizzati da Centostazioni e cofinanziati da RFI(Gruppo FS Italiane), con un investimento pari a circa 2,5 milioni di euro. L’intervento, sviluppato in due fasi, ha riguardato l’intero fabbricato viaggiatori. Rinnovate le facciate con il rifacimento dei rivestimenti, degli intonaci, della tinteggiatura e l’inserimento di nuovi infissi, nel rispetto delle cromie proprie del paesaggio circostante, unitamente a un nuovo impianto d’illuminazione esterna, in grado di esaltare la facciata principale, prospiciente la Piazza Montano. Riqualificato l’atrio, con  il ripristino dell’unicità spaziale propria del portico d’accesso, caratterizzato da un soffitto a volte a crociera, valorizzate da una sorta di “quinta scenografica ”con rivestimenti in gres simili alla pietra lavica tipica della regione Liguria e da a un nuovo e moderno impianto di illuminazione. 

Completato l’ adeguamento a norma degli impianti tecnologici, con il progressivo abbattimento delle barriere architettoniche, la creazione di un ascensore di collegamento tra il piano binari e il piano città, oltre alla  riqualificazione e riposizionamento dei servizi igienici pubblici, resi più funzionali e accessibili per tutti i clienti. Importante anche l’intervento di restyling del sottopasso di collegamento con il centro città, reso più sicuro e accogliente.

Ridefinite funzionalmente le aree dedicate ai servizi e alle attività commerciali per offrire a cittadini e utenti spazi confortevoli e moderni in linea con le loro esigenze. Sono previsti ulteriori interventi di miglioramento e adeguamento funzionale a carico di RFI (Gruppo FS Italiane).