Per approfondire

La stazione ieri

La stazione ieri

La stazione di Milano Lambrate prende nome dall'edificio originario sito in località Ortica, chiuso nel 1931 in seguito alla riorganizzazione del nodo ferroviario milanese in concomitanza con la costruzione e inaugurazione di un nuovo fabbricato viaggiatori e merci, situato in Piazza Bottini lungo il raccordo Rogoredo-Nuova Centrale. La struttura, in stile napoleonico, si sviluppa su quattro piani di cui uno interrato. All’imbocco del sottopassaggio, subito dopo la prima rampa di scale, sono ubicati, lateralmente, gli ingressi ai servizi e attività commerciali attivi al piano ammezzato.  

A partire dagli anni ’70, il flusso di viaggiatori cresce costantemente e lo scalo da periferico assume il ruolo di “stazione satellite”. Con il quadruplicamento della linea Milano-Treviglio diviene indispensabile realizzare un nuovo edificio, costruito tra il 1987 e il 1995 su progetto dell’architetto Ignazio Gardella nella vicina Piazza Monte Titano e inaugurato nel 2000. 

La stazione oggi

La stazione oggi

L’edificio storico di Milano Lambrate – collocato in Piazza Bottini, è stato interessato da interventi di ristrutturazione e adeguamento funzionale delle aree aperte al pubblico a cura di Centostazioni e cofinanziati da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane).
Traendo spunto dai progetti originari della stazione, è stata recuperata la struttura storico architettonica del fabbricato. 

Riorganizzati gli spazi interni, che hanno visto una complessiva modernizzazione e valorizzazione dell'atrio attraverso l'ampliamento della superficie destinata ai servizi commerciali per gli utenti. Sono state realizzati lavori di adeguamento e rinnovamento degli impianti tecnologici secondo la normativa vigente e inseriti percorsi e mappe tattili per gli utenti con difficoltà visive.