Per approfondire

La stazione ieri

La stazione ieri

La stazione di Milano Rogoredo viene attivata nel 1891, con la funzione di giunzione per i treni merci provenienti dall'allora stazione di Milano Sempione. Diviene a sua volta stazione merci nel 1908 a servizio della località di Rogoredo. Alla fine degli anni ‘50, in concomitanza con il forte sviluppo urbanistico della città, che man mano ingloba l’area, emerge la crucialità di questo snodo anche per il trasporto passeggeri. Il traffico a Rogoredo cresce proporzionalmente con lo sviluppo economico dell'area, trainato dalla presenza di importanti insediamenti industriali. Durante gli anni ‘80, vengono elaborate diverse ipotesi progettuali per modernizzare la stazione e in seguito realizzato il nuovo centro di controllo e la palazzina uffici. 

Verso la fine degli anni ‘90, nell’ambito delle opere programmate per il potenziamento delle infrastrutture di trasporto milanesi con l'espansione delle linee suburbane, la stazione conosce una nuova fase di sviluppo. Dal 2008, a seguito del completamento del passante ferroviario, diviene capolinea di diverse tratte del servizio ferroviario suburbano e viene scelta come fermata per importanti collegamenti nazionali della linea dell’Alta Velocità.

La stazione oggi

La stazione oggi

La stazione di Milano Rogoredo è stata interessata da interventi di recupero e adeguamento funzionale realizzati da Centostazioni, cofinanziati da RFI (Gruppo FS Italiane). Realizzata la ristrutturazione e manutenzione delle strutture nelle aree aperte al pubblico, con particolare riferimento all’atrio-biglietteria (pavimentazione, controsoffitti, infissi). Completati i lavori di adeguamento e messa a norma degli impianti tecnologici e gli interventi volti al progressivo superamento delle barriere architettoniche anche attraverso il rifacimento dei servizi igienici secondo il concept dell’accessibilità indifferenziata per tutti e l’inserimento di percorsi tattili per consentire l’agevole individuazione dei servizi di stazione per utenti con difficoltà motrio-visive.

Un nuovo sistema di illuminazione valorizza le strutture rinnovate sia negli ambienti interni che sulla facciata, rendendo più confortevole la permanenza in stazione. Sono previsti, presso il fabbricato, ulteriori interventi di modernizzazione tecnologica e adeguamento, in linea con le esigenze dei clienti.